ATTIVITÀ INTERCULTURALI


Negli ultimi anni la nostra scuola si è aperta alla dimensione interculturale che caratterizza la società contemporanea e che sarà la normale realtà dei nostri bambini.
Non solo è impegnata sul piano dell'integrazione culturale nella comunità scolastica con progetti e proposte che hanno ricevuto un premio nazionale (concorso AGE - Università Sacro Cuore di Milano), ma è anche aperta alla dimensione europea ed extra europea attraverso un progetto di educazione alla pace in collaborazione con la scuola dell'infanzia israeliana, Latin Patriarchate School, della città di Ramah (vicino a Nazaret).

In questa pagina verranno pubblicate foto e attività interculturali nate dallo scambio con altre scuole o gruppi educativi sparsi nel mondo.
Elenco Messaggi

29 ottobre 2011
Suor Annamaria - Francesca
Per questo quando posso prendo un bel aereo e... via!
Volo, volo, finché arrivo in qualche piccolo villaggio africano dove non ci sono dottori per curare le mamme, i papà, i nonni e i bambini.
Vi scrivo perché ho saputo che a voi piace avere tanti amici da tutto il mondo e mi piacerebbe essere il vostro amico dall'Africa.


29 ottobre 2011
Suor Annamaria - Francesca
Qui in Sud Sudan fa molto caldo e non viene mai l'inverno e perciò i bambini non hanno mai visto la neve. Però così possono giocare fuori tutto l'anno e non devono mai indossare giacche e cappotti, neppure se piove.
Quando piove a lungo però c'è un problema: arrivano tante zanzare e le zanzare ...zzzzz... pungono!
Non si vede il puntino rosso perché qui tutti hanno la pelle scura, ma queste zanzare fanno venire una brutta malattia che si chiama malaria.
Ecco perché quando piove in ospedale arrivano tanti bambini e se volete un po' alla volta ve li faccio conoscere così diventate anche amici loro: sarebbe davvero bellissimo!
Che ne pensate?
Spero di avere presto vostre notizie, un caro saluto a tutti.

Rinaldo


Pagina 4 di 7
1
2
3
4
5
6
7